Allo Stadio Olimpico, Claudio Barbaro, rieletto Presidente ASI, ha fatto il punto sulla difficile situazione dello sport in Italia

2' di lettura 13/10/2020 - Si è svolta allo Stadio Olimpico l'Assemblea Nazionale quadriennale elettiva di ASI, Associazioni Sportive e Sociali Italiane, uno dei più importanti enti di Promozione Sportiva, riconosciuto dal CONI. Con oltre un milione di tesserati, 130 sedi territoriali, 80 Settori tecnici-sportivi e più di 20mila tecnici presenti su tutto il territorio nazionale, ASI ha espresso la sua posizione sulla situazione dello sport italiano, in un momento di evidente difficoltà.

Sono intervenuti vari personaggi legati al mondo ASI: grandi sportivi come il ginnasta azzurro Marco Lodadio e l’ex pugile Massimiliano Duran a trent’anni dalla vittoria mondiale. Presente anche la Lazio Pallanuoto, affiliata ASI, reduce dalla lunga battaglia legale per l’assegnazione della piscina alla Garbatella. Tra gli altri, l’attore Giorgio Borghetti, protagonista della Challenge lanciata dall’Ente in sostegno dell’ospedale “Giovanni XXIII” di Bergamo: la sfida solidale che durante l'emergenza del coronavirus ha visto protagonisti tantissimi campioni del mondo dello sport, esponenti politici, giornalisti e personaggi del mondo dello spettacolo. Sono seguiti l’intervento del Presidente di ASI, Sen. Claudio Barbaro, rieletto, e il rinnovo delle altre cariche istituzionali.

"Lo sport è fondamentale per il benessere della popolazione, nonché per favorire processi di aggregazione”, ha spiegato il Presidente Barbaro. Con oltre cento discipline praticate sotto la sua bandiera, comprese realtà Paralimpiche e di Discipline Integrate, l’ASI riunisce le associazioni sportive dilettantistiche, le società sportive e molti circoli culturali. “Abbiamo percorso un cammino lungo 26 anni – ha aggiunto Barbaro - ma dalle radici ancor più antiche. A sostegno dello sport di base, cardine dell’educazione dei nostri figli. ASI si impegna da sempre per la promozione e la difesa dello sport. E, da anni, siamo impegnati anche nel sociale e a fianco delle fasce più fragili”.


di Fabrizio Federici
redazione@vivereroma.org





Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2020 alle 08:46 sul giornale del 14 ottobre 2020 - 239 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byuL