Catania: video e foto di abusi online, fermata rete di pedofili. Tre arresti

1' di lettura 10/10/2020 - Sgominata dalla polizia una vasta rete di pedofili che si scambiavano online video e foto di abusi su minori. Indagini in Italia e all'estero.

Venti persone denunciate, tre delle quali arrestate per detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico e istigazione a pratiche di pedofilia. È il bilancio di una operazione contro la pedopornografia online condotta dalla polizia in diverse regioni italiane e coordinata dalla Procura distrettuale di Catania.

Perquisizioni e sequestri sono stati eseguiti a Bolzano, Brescia, Catania, Chieti, Como, Lecco, Milano, Napoli, Parma, Pisa, Roma, Savona, Sassari, Torino, Treviso e Varese oltre che in diverse città straniere. L'indagine è frutto di una lunga attività sotto copertura condotta dagli agenti della polizia postale di Catania e del centro nazionale di contrasto alla pedofilia online.

Stando a quanto ricostruito, gli indagati utilizzavano sistemi che garantiscono l'anonimato come Tor e Vpn e servizi di messaggistica crittografata per scambiarsi tra loro foto e video di natura pedopornografica, con contenuti raccapriccianti di abusi su minori, anche neonati, alcuni dei quali vittime di pratiche di sadismo. Durante le indagini i poliziotti sono anche riusciti a localizzare alcuni dei luoghi degli abusi e a identificare tre vittime.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2020 alle 11:08 sul giornale del 12 ottobre 2020 - 323 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, pedopornografia, marco vitaloni, articolo